Scritte e [Pa]lette #5: Redemption Palette Iconic 3 Makeup Revolution – in collaborazione con Mind Fucking

Buon sabato a tutte, care.

Oggi è la giornata dedicata alla mia collaborazione con Tizy, Mind Fucking, dedicata alla scoperta e, nella maggior parte dei casi, riscoperta, della nostra collezione di palette di ombretti, fatta di palette acquistate, usate per giorni e dimenticate lì tra le altre, come spesso accade per tutto ciò che è presente nel nostro beauty.

In questi quindici giorni che ci separano dallo scorso post ho deciso di dedicare tutte le mie attenzioni all’ultima palette entrata a far parte della mia famiglia di palette, ossia la Redemption Palette Iconic 3 di Makeup Revolution, di cui vi ho scritto una preview qualche settimana fa.

La palette è acquistabile sia sul sito Maquillalia sia sul sito ufficiale Makeup Revolution alla modica cifra di 4.99 euro.

Senza titolo-1

Senza titolo-2

Si dice in vari blog e anche su diversi canali YouTube che Makeup Revolution con le sue Redemption Palette Iconic abbia creato dei perfetti dupe delle tre Naked di Urban Decay, ripercorrendo un po’ la strada già persorsa da MUA e forse anche migliorandola. In particolare, la Iconic 3  dovrebbe coincidere con la Naked 3, uscita quest’autunno. Come vi ho già anticipato in svariati post, io non possiedo la Naked 3 e non posso né mettere a confronto queste due palette né dirvi con certezza se siamo di fronte a dupe o meno, ma vi rimando al post di MakeupIsland, che ne ha fatto un bel confronto, per poter esaminare voi stesse differenze e uguaglianze le due palette.

Tralasciando la questione della somiglianza con la palette della casa Urban Decay, passo subito a parlarvi di questa palette che mi ha rubato il cuore e che sono davvero molto contenta di aver tanto desiderato e acquistato.

La Iconic 3 si presenta in un packaging che ricorda molto quello delle palette di MUA, pur essendo di dimensioni più grandi. Ha un packaging di plastica nera a giorno sul davanti, aspetto molto importante perché permette di vedere subito i colori delle cialde senza aver necessità di aprire la palette per scoprirli. Si compone di 12 cialde di ombretti abbastanza grandi e suddivise in strisce verticali separate tra di loro da della plastica nera che impedisce il disperdersi delle polveri da una cialda all’altra e la mescolanza dei vari ombretti.

Anche la Iconic 3, come le altre due Iconic, ha come fil rouge il nude look e in questo caso ci troviamo di fronte ad un nude diverso, un nude caratterizzato da sfumature rosate che sono presenti in tutte le 12 cialde di ombretti.

I 12 ombretti che fanno da protagonisti in questa economicissima palette si suddividono in tre diversi finish, matte, satinati e metallici e hanno tutti caratteristiche diverse tra loro. Credo perciò sia necessario parlarvi di ogni singola cialda, che, non possedendo un nome specifico, indicherò con un numero arabo.

  1. Il primo dei tre ombretti matte della palette. Siamo di fronte ad un bianco rosato adattissimo sia per aiutarci nella sfumatura di altri ombretti sia per creare il classico punto luce discreto sotto l’arcata sopraccigliare che serve sia ad illuminare lo sguardo sia a definire meglio le sopracciglia. Un ombretto setosissimo e super pigmentato, si sfuma con il sol pensiero e non è quasi per nulla polveroso.
  2. Finish metallico e luminosissimo. Un rosa dal sottotono caldo e con microglitter argento, il più disgraziato della palette. Ha una bassa pigmentazione e steso sull’occhio non assume quasi mai la stessa tonalità che vediamo nella cialda, che rende in maniera sufficiente solo se applicato bagnato. Anche lui è molto setoso al tatto, ma tende a spolverare di più rispetto ai sui 11 fratelli. Lo utilizzo per creare un punto luce nell’angolo interno dell’occhio oppure lo applico su altri ombretti per creare luminosità.
  3. Finish satinato e molto luminoso. Un rosato molto delicato dal sottotono neutro che io amo utilizzare su tutta la palpebra mobile, la illumina ed enfatizza molto il mio colore di iride verde. Anche lui è molto setoso, ha una buonissima sfumabilità e un’alta pigmentazione, pur essendo un colore molto delicato e chiaro. Ha un piccolo difetto, però, tende a sbriciolarsi un pochino quando lo prelevo con il pennello.
  4. Matte anche lui. Un bellissimo malva che amo utilizzare per sfumare gli altri ombretti in maniera molto delicata e non decisa. Setisissimo, pigmentatissimo e per nulla polveroso.
  5. Metallico e molto molto luminoso. Un rosato freddo con microglitter argento. Spesso lo utilizzo per illuminare la palpebra mobile, come faccio per il numero 3, sia da solo sia con il numero 3 a creare una sorta di degradè. Molto setoso, facilmente sfumabile e di una polverosità quasi inesistente. Anche lui ha un’alta pigmentazione.
  6. Metallico e luminoso al pari del numero 2, grazie ai numerosi microglitter argento presenti al suo interno. Uno dei colori più particolari della palette, un rame con sottotono rosato stupendo e adattissimo ad un look estivo e più particolare. L’ho accostato ad un ombretto color petrolio e ad uno viola e ogni volta tira fuori sfumature di colore diverse e particolari. Anche lui è bello setoso, sfumabile e pigmentato, ma, allo stesso modo del numero 3, si sbriciola mentre lo prelevo ed è necessario fare molta attenzione per evitare che, sbriciolandosi, crei fall out.
  7. L’ultimo matte della palette e primo colore più scuro dei 12. Si tratta di taupe-malva che, a seconda degli ombretti che gli si accostano, tira fuori più marrone, più malva e più viola. Lo utilizzo con molto piacere in combo con il numero 4 per creare delle sfumature più intense nella piega dell’occhio e per donare profondità. Anche lui è un ottimo ombretto matte come gli altri due. Devo dire che Makeup Revolution mi ha sorpresa per i suoi ombretti matte, non è facile trovarne di validi di brand low cost.
  8. Satinato come tutti gli ultimi 5 ombretti. Un taupe rosato chiaro, lo definirei, molto luminoso. Utilizzo questo ombretto, come gli altri due che lo seguono, per creare una transizione di colore tra il chiaro e lo scuro che inserisco nell’angolo esterno dell’occhio per definirlo. Anche lui, come tutti gli altri satin ha una buonissima qualità.
  9. Satin. Un marrone caldo con riflessi rosa e rame, un colore molto particolare, che accosto spesso a 2 e 6.
  10. Satin. Un colore cangiante particolarissimo, un taupe rosato con sfumature che vanno dal rosato, al violaceo al color orchidea. Meraviglioso.
  11. Satin. Marrone scuro freddo che tende al malva e al violaceo e in alcuni casi anche al grigio, è cangiante anche lui ed è stupendo.
  12. Base matte con microglitter fucsia e rossi. Un nero molto particolare che non avevo mai incontrato. Bello bello anche per uno smokey di cui egli sia l’unico protagonista. Ottimo anche lui.

Senza titolo-4 Senza titolo-5

Tirando un po le somme, potrei affermare che tutti gli ombretti hanno una qualità eccellente con l’esclusione del secondo che è poco pigmentato e va bene solo per creare un punto luce e di quelli metallici che vanno maneggiati con attenzione per evitare che si sbriciolino nel prelevarli.

Trovo sia davvero una buona palette di qualità che sto sfruttando e sfrutterò moltissimo per qualsiasi occasione. La Iconic 3 è, infatti, perfetta sia per creare dei look semplici da giorno e poco impegnativi sia per un look più elegante e particolare adatto ad occasioni più impegnative e ad un trucco serale.

Per coloro che hanno occhi verdi e tratti del viso delicati: se siete incerte, acquistatela. Enfatizzerà i vostri tratti delicati e i vostri occhi tirando fuori tutto il verde che nascondono altre colorazioni di ombretti.

Vi lascio con la promessa che approfondirò la mia conoscenza di questo brand sia con l’acquisto di una nuova palette sia con l’acquisto di altri prodotti, quali blush e rossetti.

Buon weekend! :*

20 pensieri su “Scritte e [Pa]lette #5: Redemption Palette Iconic 3 Makeup Revolution – in collaborazione con Mind Fucking

  1. Che bella palette!!! Mi piacerebbe un sacco provare questa marca, ma ancora non mi sono decisa a fare un ordine. E’ super versatile, comunque, e si sa: le palette marroni non bastano mai!😛

  2. Vero, è stupenda su occhi del tuo colore o simile!🙂 io sto provando la hot smoked e la romantic smoked, per ora quest’ultima non mi ha entusiasmata ma l’ho usata poco quindi vedremo!🙂

  3. Pingback: Scritte e [Pa]lette #6: Sleek Oh So Special – in collaborazione con Mind Fucking | Country Rose

  4. Pingback: Spendaccionando ad Ottobre :D | Country Rose

  5. Pingback: Scritte e [Pa]lette #10: Naked Basics Urban Decay – in collaborazione con Mind Fucking | Country Rose

  6. Pingback: Review – Makeup Revolution Blush | Country Rose

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...